Love Through My Eyes

Stefano Minder

 

Antoni Zygmunt Kuzak

a soli 10 anni inizia la sua avventura musicale; da quel momento sono successe tante cose lungo il suo percorso musicale. Diplomato in sassofono presso una delle scuole di musica più prestigiose in Polonia, la "Zespół Państwowych Szkół Muzycznych w Bielsku-Białej" inizia a studiare presso la Music Academy a Cracovia, ma non conclude il suo percorso di studi perché decide di continuare gli studi negli Stati Uniti. Partecipa agli esami di ammissione del Berklee College of Music a Boston presso il quale viene ammesso, ma, per una serie di eventi sfortunati, è costretto a tornare in Europa. Inizia a studiare sotto la guida dell’eccezionale sassofonista Rosario Giuliani presso il Saint Louis College of Music a Roma. Antoni ha partecipato a numerosi festival di musica e competizioni in Polonia e all’estero. È vincitore di una prestigiosa borsa di studio emessa dalle autorità della sua città natale – Bielsko-Biala, nella quale è conosciuto come leader di numerose band della scena jazz.

Lorenzo Nanni

pianista, tastierista, fisarmonicista ma anche compositore e arrangiatore. Dal pop al jazz passando per il rock, funk e blues fino ad arrivare all'EDM. Esperto in produzione e programmazione musicale. Da diversi anni collabora come compositore ed arrangiatore per alcune etichette discografiche. Si occupa di sonorizzazioni per documentari, servizi e cortometraggi.

Alessio Renda

inizia a studiare il basso elettrico da autodidatta e successivamente continua gli studi con Gianfranco Gullotto presso il Saint Louis College of Music di Roma. Collabora con l’associazione Vivere Marsala, e suona in diversi spettacoli teatrali in tutta la Sicilia. Nel 2017 partecipa al progetto CoLab (incentrato sulla cooperazione tra musicisti provenienti da diversi paesi) presso il Trinity Laban Conservatoire of Music and Dance di Londra, dove frequenta il PJP – Pop and Jazz Platform rappresentando il Saint Louis College of Music di Roma. Durante questo periodo esplora diversi metodi di insegnamento musicale. Ha collaborato e collabora con: Alessandro Orlando, Ippolito Pingitore (Larry Coryell, Paul Wertico, Martin Taylor, Robertinho Silva), Natalia Meyer, Pietro Venza, Natasha Van Eerdewegh, Antoni Kuzac, Yuri Alviggi, Stefano Minder e tantissimi altri. Ha suonato con: Ettore Carucci, Maria Pia De Vito, Roberto Tarenzi, Claudio Colasazza, Cristiano Mastroianni e Rosario Giuliani.

Emanuele Della Cuna

inizia la formazione musicale verso l’età di 14 anni come autodidatta per poi intraprendere un primo percorso didattico durato due anni con il maestro Mario Paliano all’Accademia Musicale Eschilo. Concluso il periodo del liceo si iscrive al “Saint Louis College of Music” frequentando per tre anni il corso di batteria seguito dagli insegnanti Daniele Pomo, Claudio Mastracci e Antonio Solimene per quanto concerne Ear-Training, Armonia e Pianoforte. Nel frattempo si esibisce con band proprie e laboratori di musica d’insieme di vario genere nei locali di Roma sotto la guida di musicisti come Lorenzo Feliciati. Segue e partecipa alle Masterclass di Horacio Hernandez, Dave Weckl, Dennis Chambers, Jojo Mayer e Virgil Donati ed ha l’occasione di studiare con Christian Meyer, Thomas Lang e Pierpaolo Ferroni, allievo del celeberrimo didatta americano Gary Chaffe con il quale approfondisce il suo storico metodo in quanto unico portavoce italiano autorizzato da Gary stesso a diffondere il suo verbo. Supera il test di ammissione al Conservatorio di “Santa Cecilia” ed entra al corso di Percussioni Jazz seguito dal maestro Roberto Gatto. Qui inizia una completa immersione nel mondo del Jazz dove, tra laboratori di musica d’insieme, seminari e lezioni intensive di tecnica e repertorio si ritrova spesso a suonare con Danilo Rea, Maria Pia De Vito, Paolo Damiani e Roberto Gatto e ad esibirsi nell’auditorio del “Santa Cecilia” e all’ Auditorium “Parco della musica” in occasione di alcuni eventi come “Percorsi Jazz 2011” ed al concerto di beneficenza “Pray for Japan” successivo al terremoto in Giappone, lavorando con il maestro contrabbassista e compositore Stefano Pagni. Studia solfeggio ed ear- training con Paola Serafino e raggiunge, dopo il primo anno, la licenza di solfeggio. Si laurea in Batteria Jazz con una tesi incentrata sull’opera di Tony Williams, elaborata con il M. Ettore Fioravanti. Nell’estate di Giugno 2018 frequenta i corsi della “Groove School” al Berklee College Of Music di Boston seguito da professori e musicisti quali: Larry Finn, Omar Hakim, Steve Jordan, Victor Wooten e Steve Bailey. Si esibisce con un gruppo Funk/Fusion con alcuni ragazzi laureandi e laureati al conservatorio con il quale propone pezzi storici, focalizzandosi soprattutto sulle composizioni di Herbie Hancock degli anni 70 e dei Lifetime, ed è con questo repertorio che si esibisce nei locali di Roma come resident band nelle Jam Session e nei concerti di stampo accademico organizzati in conservatorio. In separata sede la sua formazione musicale si amplia suonando con gruppi Pop e Rock. In primo luogo tra i più acclamati c’è il gruppo “Eretica”, prodotto dal chitarrista degli Almamegretta, con il quale vince molti concorsi esibendosi anche in radio. Il salto di qualità della sua carriera avviene quando entra nella formazione Twiggy, una Rock Band selezionata tra le rivelazioni della scena italiana. I Twiggy lanciano il video del brano “Propositi di Leggerezza” che viene presto pubblicato con gran successo su Rolling Stones come anticipazione dell’album in uscita a fine Aprile 2014. Oltre a questa formazione è parte integrante del quartetto acustico di Dario Berardo, con il quale ha inciso un disco uscito nel settembre 2014 e nel frattempo si esibisce nei locali e nelle piazze romane e in radio locali. Negli anni successivi cresce l'impegno negli studi di registrazione proponendosi come turnista per vari artisti anche in ambito live. Collabora nel progetto sperimentale di Paolo Fattorini, polistrumentista e produttore artistico, vincitore del leone d’oro al Sanremo Rock Festival & Trend. Diventa membro degli One Shot, un gruppo fondamentale nella scena Funk romana prodotto da Toni Armetta, bassista polistrumentista, compositore e storico didatta della MIA Musica nella quale frequenta un corso di perfezionamento per un breve periodo. Si esibisce con il cantante, pianista e autore Stefano Minder con un repertorio Jazz/Neo Soul. Nel 2016 supera il provino con Nathalie entrando così nella sezione ritmica dell’artista vincitrice della quarta edizione di X-Factor, insieme al bassista Simone Massimi e il chitarrista Riccardo Gioggi. Nel frattempo si esibisce con la Swing band Allright Mama Septet e con svariate formazioni Jazz, Rock, Funk e Hip Hop. Attualmente collabora con la virtuosa band “VEMM” del chitarrista-compositore Emanuele Luigi Landolfi.
DOVE Mövempick  ALBERGO TOURING Pza Indipendenza  6830 Chiasso  Tel 091 682 53 51

 Love Through My

Eyes

Stefano Minder

 

Antoni Zygmunt Kuzak

a soli 10 anni inizia la sua avventura musicale; da quel momento sono successe tante cose lungo il suo percorso musicale. Diplomato in sassofono presso una delle scuole di musica più prestigiose in Polonia, la "Zespół Państwowych Szkół Muzycznych w Bielsku-Białej" inizia a studiare presso la Music Academy a Cracovia, ma non conclude il suo percorso di studi perché decide di continuare gli studi negli Stati Uniti. Partecipa agli esami di ammissione del Berklee College of Music a Boston presso il quale viene ammesso, ma, per una serie di eventi sfortunati, è costretto a tornare in Europa. Inizia a studiare sotto la guida dell’eccezionale sassofonista Rosario Giuliani presso il Saint Louis College of Music a Roma. Antoni ha partecipato a numerosi festival di musica e competizioni in Polonia e all’estero. È vincitore di una prestigiosa borsa di studio emessa dalle autorità della sua città natale – Bielsko-Biala, nella quale è conosciuto come leader di numerose band della scena jazz.

Lorenzo Nanni

pianista, tastierista, fisarmonicista ma anche compositore e arrangiatore. Dal pop al jazz passando per il rock, funk e blues fino ad arrivare all'EDM. Esperto in produzione e programmazione musicale. Da diversi anni collabora come compositore ed arrangiatore per alcune etichette discografiche. Si occupa di sonorizzazioni per documentari, servizi e cortometraggi.

Alessio Renda

inizia a studiare il basso elettrico da autodidatta e successivamente continua gli studi con Gianfranco Gullotto presso il Saint Louis College of Music di Roma. Collabora con l’associazione Vivere Marsala, e suona in diversi spettacoli teatrali in tutta la Sicilia. Nel 2017 partecipa al progetto CoLab (incentrato sulla cooperazione tra musicisti provenienti da diversi paesi) presso il Trinity Laban Conservatoire of Music and Dance di Londra, dove frequenta il PJP – Pop and Jazz Platform rappresentando il Saint Louis College of Music di Roma. Durante questo periodo esplora diversi metodi di insegnamento musicale. Ha collaborato e collabora con: Alessandro Orlando, Ippolito Pingitore (Larry Coryell, Paul Wertico, Martin Taylor, Robertinho Silva), Natalia Meyer, Pietro Venza, Natasha Van Eerdewegh, Antoni Kuzac, Yuri Alviggi, Stefano Minder e tantissimi altri. Ha suonato con: Ettore Carucci, Maria Pia De Vito, Roberto Tarenzi, Claudio Colasazza, Cristiano Mastroianni e Rosario Giuliani.

Emanuele Della Cuna

inizia la formazione musicale verso l’età di 14 anni come autodidatta per poi intraprendere un primo percorso didattico durato due anni con il maestro Mario Paliano all’Accademia Musicale Eschilo. Concluso il periodo del liceo si iscrive al “Saint Louis College of Music” frequentando per tre anni il corso di batteria seguito dagli insegnanti Daniele Pomo, Claudio Mastracci e Antonio Solimene per quanto concerne Ear- Training, Armonia e Pianoforte. Nel frattempo si esibisce con band proprie e laboratori di musica d’insieme di vario genere nei locali di Roma sotto la guida di musicisti come Lorenzo Feliciati. Segue e partecipa alle Masterclass di Horacio Hernandez, Dave Weckl, Dennis Chambers, Jojo Mayer e Virgil Donati ed ha l’occasione di studiare con Christian Meyer, Thomas Lang e Pierpaolo Ferroni, allievo del celeberrimo didatta americano Gary Chaffe con il quale approfondisce il suo storico metodo in quanto unico portavoce italiano autorizzato da Gary stesso a diffondere il suo verbo. Supera il test di ammissione al Conservatorio di “Santa Cecilia” ed entra al corso di Percussioni Jazz seguito dal maestro Roberto Gatto. Qui inizia una completa immersione nel mondo del Jazz dove, tra laboratori di musica d’insieme, seminari e lezioni intensive di tecnica e repertorio si ritrova spesso a suonare con Danilo Rea, Maria Pia De Vito, Paolo Damiani e Roberto Gatto e ad esibirsi nell’auditorio del “Santa Cecilia” e all’ Auditorium “Parco della musica” in occasione di alcuni eventi come “Percorsi Jazz 2011” ed al concerto di beneficenza “Pray for Japan” successivo al terremoto in Giappone, lavorando con il maestro contrabbassista e compositore Stefano Pagni. Studia solfeggio ed ear- training con Paola Serafino e raggiunge, dopo il primo anno, la licenza di solfeggio. Si laurea in Batteria Jazz con una tesi incentrata sull’opera di Tony Williams, elaborata con il M. Ettore Fioravanti. Nell’estate di Giugno 2018 frequenta i corsi della “Groove School” al Berklee College Of Music di Boston seguito da professori e musicisti quali: Larry Finn, Omar Hakim, Steve Jordan, Victor Wooten e Steve Bailey. Si esibisce con un gruppo Funk/Fusion con alcuni ragazzi laureandi e laureati al conservatorio con il quale propone pezzi storici, focalizzandosi soprattutto sulle composizioni di Herbie Hancock degli anni 70 e dei Lifetime, ed è con questo repertorio che si esibisce nei locali di Roma come resident band nelle Jam Session e nei concerti di stampo accademico organizzati in conservatorio. In separata sede la sua formazione musicale si amplia suonando con gruppi Pop e Rock. In primo luogo tra i più acclamati c’è il gruppo “Eretica”, prodotto dal chitarrista degli Almamegretta, con il quale vince molti concorsi esibendosi anche in radio. Il salto di qualità della sua carriera avviene quando entra nella formazione Twiggy, una Rock Band selezionata tra le rivelazioni della scena italiana. I Twiggy lanciano il video del brano “Propositi di Leggerezza” che viene presto pubblicato con gran successo su Rolling Stones come anticipazione dell’album in uscita a fine Aprile 2014. Oltre a questa formazione è parte integrante del quartetto acustico di Dario Berardo, con il quale ha inciso un disco uscito nel settembre 2014 e nel frattempo si esibisce nei locali e nelle piazze romane e in radio locali. Negli anni successivi cresce l'impegno negli studi di registrazione proponendosi come turnista per vari artisti anche in ambito live. Collabora nel progetto sperimentale di Paolo Fattorini, polistrumentista e produttore artistico, vincitore del leone d’oro al Sanremo Rock Festival & Trend. Diventa membro degli One Shot, un gruppo fondamentale nella scena Funk romana prodotto da Toni Armetta, bassista polistrumentista, compositore e storico didatta della MIA Musica nella quale frequenta un corso di perfezionamento per un breve periodo. Si esibisce con il cantante, pianista e autore Stefano Minder con un repertorio Jazz/Neo Soul. Nel 2016 supera il provino con Nathalie entrando così nella sezione ritmica dell’artista vincitrice della quarta edizione di X- Factor, insieme al bassista Simone Massimi e il chitarrista Riccardo Gioggi. Nel frattempo si esibisce con la Swing band Allright Mama Septet e con svariate formazioni Jazz, Rock, Funk e Hip Hop. Attualmente collabora con la virtuosa band “VEMM” del chitarrista-compositore Emanuele Luigi Landolfi.