Conoscendo bene Danilo Moccia, questa era un’occasione da non perdere. Il musicista di casa nostra sarà coadiuvato da due altri eccellenti trombonisti, Yuu Uesugi e Chris Butcher, che traggono il loro stile dalla conoscenza profonda del linguaggio dei “maestri” di questo strumento. Accompagnerà il trio di tromboni una sezione ritmica, elastica, puntuale e creativa come deve essere. Il sestetto saprà offrire momenti di grande jazz senza tempo, di inattaccabile
copyright © 2019 - Sito realizzato con la collaborazione di Roberto Catenazzi
Danilo Moccia trombone Yuu Uesugi trombone Chris Butcher trombone Victor Atkins piano Valerio Della Fonte contrabbasso Massimo Caracca batteria Conoscendo   bene   Danilo   Moccia,   questa   era   un’occasione   da   non   perdere.   Il   musicista   di   casa nostra   sarà   coadiuvato   da   due   altri   eccellenti   trombonisti,   Yuu   Uesugi   e   Chris   Butcher,   che traggono il loro stile dalla conoscenza profonda del linguaggio dei “maestri” di questo strumento. Accompagnerà   il   trio   di   tromboni   una   sezione   ritmica,   elastica,   puntuale   e   creativa   come   deve essere.   Il   sestetto   saprà   offrire   momenti   di   grande   jazz   senza   tempo,   di   inattaccabile   bellezza   e godibilità.
25 giugno 2023 Danilo Moccia’s International Jazz Slides (Japan, USA, Italy)
DOVE HOTEL TOURING Pza Indipendenza  6830 Chiasso  Tel 091 682 53 51
DOVE HOTEL TOURING Pza Indipendenza  6830 Chiasso  Tel 091 682 53 51

 Organ Trio

Roberto Pianca

Roberto   Pianca:   nato   nel   1984,   il   chitarrista   e compositore   Roberto   Pianca   ha   studiato   musica al   Conservatorio   di   Amsterdam.   Ha   suonato   e lavorato   con   molti   artisti   importanti   (Joey   Baron, Russ    Lossing,    John    O’Gallagher,    Mark    Ferber, Johannes      Weidenmüller,      Thomas      Morgan, Sienna      Dahlen,      Franco      Ambrosetti,      Dado Moroni,    Pietro    Tonolo    tra    gli    altri).    Oltre    a esibirsi   a   livello   internazionale   con   il   suo   gruppo e    aver    par-tecipato    a    diversi    altri    progetti,    è anche        co-leader        di        Third        Reel,        una collaborazione     mutuale     con     il     sassofonista Nicolas       Masson       e       il       batterista/pianista Emanuele   Maniscalco   (la   band,   con   due   dischi all'attivo,    è    stata    inserita    nel    catalogo    della prestigiosa   e   leggendaria   etichetta   discografica tedesca ECM Records nel 2013). Appare   su   diversi   dischi   come   sideman   e   ne   ha pubblicato   uno   come   leader   (Sub   Rosa   -   Wide Ear Records, 2017).    

Niccolò Cattaneo

pianista dallo stile personale, a metà strada tra il linguaggio tradizionale e le forme moderne di espressione jazzistica, è uno specialista nell’uso dell’organo Hammond, capace di destreggiarsi tra suoni hard bop, blues, soul e funky. È attivo anche in campi musicali al di fuori del jazz. Nel 1995 si diploma con lode al Berklee College of Music di Boston. Suona e incide con una serie d’importanti musicisti italiani e stranieri come Eliot Zigmund, Francesco Cafiso, Paul Jeffrey, Fabrizio Bosso, Marco Tamburini, Massimo D’Avola, Francesco Bearzatti, Giovanni amato, Max Ionata, Gigi Cifarelli, Stefano Bagnoli, Dino Betti van der Noot, Diego Ruvidotti, Adi Souza, Lo Greco Quintet e altri. Nel 2005 il quartetto di cui fa parte col sassofonista Zenga è tra i gruppi vincitori del concorso Porsche Live – Giovani e Jazz, scelto da una giuria presieduta da Paolo Fresu, in collaborazione con la rivista “Musica Jazz” e Radio Monte Carlo. Con il gruppo MCM Organ Trio porta avanti un progetto che riprende il classico trio chitarra-organo-batteria che ha avuto tanto successo nella storia del jazz durante gli anni sessanta. Continua la sua attività anche come pianista e collabora in diversi progetti per piccoli e grandi gruppi, tra cui i Dream Machine del trombettista Diego Ruvidotti.

Matteo Rebulla

copyright © 2019 - Sito realizzato con la collaborazione di Roberto Catenazzi